Polizza di invalidità permanente: a cosa serve?

Una polizza invalidità permanente prevede l’erogazione di un indennizzo economico all’assicurato nel caso in cui, per infortunio o per malattia si ritrovi nella disgraziata ipotesi di essere rimanere invalido.

Affinché si possa parlare di invalidità permanente da infortunio lo stato patologico deve successivo all’infortunio stesso. Al contrario una polizza di invalidità permanente da malattia offre lo stesso tipo di sostegno economico ma in seguito ad una malattia.

Il valore dell’indennizzo in una polizza infortuni invalidità permanente

L’entità dell’indennizzo erogato dalle compagnie in caso di invalidità dipende da due fattori principali. Il primo è determinato dalla percentuale di invalidità; si tratta di un numero tra 0 e 100 che viene stabilito in base a precisi parametri e tabelle messe a punto dall’INAIL e dall’ANIA.

Il secondo fattore (anche se va detto che si tratta di un fattore opzionale) è il tenore di vita dell’assicurato. In alcuni casi infatti, chi svolge una attività lavorativa con un reddito molto alto, può avere diritto ad indennizzi altrettanto alti; pensiamo ad esempio alle polizze di invalidità dei piloti di Formula 1. Ovviamente, in questi casi, anche il premio da corrispondere alle compagnie sarà più alto rispetto alla media.

Calcolo preventivi online

Polizza Sanitaria
Voto
Calcola i Preventivi
Logo Genertellife
Voto assicurazione 5
Logo allianz
Voto assicurazione 5

Risparmiare con le polizze online e la franchigia

Come risparmiare? Due possibili soluzioni: la prima è quella di acquistare una polizza da invalidità permanente da malattia online, con tutti i benefici (in termini economici) dell’e-commerce. E’ sufficiente, infatti, richiedere i preventivi online per le polizze di invalidità permanente e confrontare i costi per trovare la soluzione migliore.

La seconda soluzione è quella di optare per una polizza di invalidità con franchigia. Per spiegare di che si tratta è utile un esempio. Supponiamo di aver stipulato una polizza di invalidità permanente con una franchigia del 5%, e supponiamo che l’invalidità si presenti veramente con una percentuale che secondo le tabelle INAIL è dell’ordine del 70%.

In questo la compagnia assicuratrice sarà tenuta a corrisponderci un indennizzo del 65% (70-5%) invece che quella totale indicata dall’INAIL. Va detto che in questo caso ad una minore entità degli indennizzi per le compagnie corrisponderà anche un minor costo del premio annuo per l’assicurato.