Le polizze sulla salute

Si dice sempre che la salute è il bene più prezioso che abbiamo e che si riesce a percepirne l’importanza solo quando non l’abbiamo più. Tutto vero. Ma andrebbe anche detto che quando la salute non c’è a farne le spese è anche il nostro portafogli, secondo una proporzione che vede un aggravio di spese maggiore, quanto più grave è la patologia che dobbiamo affrontare.

Non è bello doversi preoccupare dei soldi quando bisogna curarsi, ma questo è purtroppo un discorso con cui molti italiani devono fare i conti specie in tempi di crisi come quello attuale. Forse anche per questo motivo proprio in questi anni stanno avendo sempre maggior successo le polizze sulla salute, polizze assicurative che servono a tutelare economicamente l’assicurato in caso di problemi di salute più o meno gravi.

Differenza tra polizza malattia e infortuni

Una polizza sanitaria malattia si differenzia da una polizza sugli infortuni perché prevede una sorta di supporto finanziario da parte dell’assicurazione anche nel caso in cui si sia affetti da patologie temporanee o che comunque non arrecano un danno invalidante alla persona.

Patologie che non devono per forza essere gravi. Ad esempio una polizza dentista serve ad assicurare il contraente da tutti i costi sostenuti annualmente presso il proprio odontoiatra per operazioni che possono andare dall’igiene dentale, alla cura delle patologie dentali, all’ortondonzia e fino anche all’implantologia.

Come funziona una polizza malattia?

Le polizze malattia rappresentano ad oggi la formula di polizza assicurativa sanitaria più diffusa sul mercato. Le polizze salute possono articolarsi o come polizza con rimborso delle spese mediche o come polizza sanitaria tramite convenzione diretta.

Confronta i preventivi

Polizza Sanitaria
Voto
Calcola i Preventivi
Logo Genertellife
Voto assicurazione 5
Logo allianz
Voto assicurazione 5

Polizze salute a rimborso

Nel primo caso l’assicurato è libero di scegliere la struttura presso la quale sottoporsi a cure mediche, o di diagnosi, o di vero e proprio ricovero ospedaliero, indipendentemente dal fatto che tali cure siano richieste ad una struttura pubblica o privata. Se durante tutta la fase di cura l’assicurato avrà sostenuto delle spese potrà chiederne rimborso alla compagnia assicuratrice, secondo delle percentuali che sono previste direttamente all’interno del contratto di assicurazione.

In questa fase è assolutamente consigliabile trattenere con se tutte le fatture, gli scontrini e le diagnosi ricevute dai vari centri di cura presso i quali ci si è rivolti; questa documentazione deve infatti essere inviata in originale alla propria compagnia nel momento in cui si va a richiedere il rimborso delle spese. La compagnia, una volta analizzata la documentazione prodotta, se non ci sono problemi o mancanze, provvederà successivamente a rimborsare direttamente l’assicurato tramite bonifico o assegno.

Polizze salute con convenzione diretta

Nel caso in cui invece ci sia una polizza sanitaria con convenzione diretta l’assicurato non dovrà sborsare nemmeno un euro alla struttura di cura che invece provvederà ad emettere fattura di tutti i costi direttamente all’assicurazione con la quale avrà precedentemente stipulato una convenzione.

Polizza salute online o tradizionale?

Mettere delle polizze sanitarie a confronto non è molto facile, ma volendo differenziare quelle online da quelle stipulate secondo i canali tradizionali, è possibile affermare che nel primo caso cambia solo il tramite (ovvero non c’è un vero e proprio assicuratore che ci vende la polizza) e proprio grazie a questo “accorciamento della filiera di vendita” è possibile spendere meno per il prodotto acquisto. Che si scelga una polizza salute online piuttosto che una tradizionale resta sempre valido questo consiglio; partite sempre dal preventivo della polizza sanitaria.

Come è facile verificare esso sarà influenzato dal sesso, dall’età, dalla professione e dagli hobby, ed ovviamente anche dallo stato di salute del richiedente. Tuttavia, passando da una compagnia all’altra è possibile notare sensibili differenze di costo rispetto al premio richiesto per lo stesso tipo di copertura.