Come trovare la polizza auto più economica?

In passato, scegliere la polizza auto più economica non era un’operazione semplice. Innanzitutto c’era bisogno di molto tempo per far visita a tutte le agenzie delle diverse compagnie di assicurazione, poi bisognava farsi fare dei preventivi e poi ancora metterli a confronto per scegliere l’opzione più adatta alle proprie esigenze. Un procedimento decisamente complesso e lungo, che spesso scoraggiava coloro che erano alla ricerca delle polizze auto più economiche e li spingeva a scegliere la soluzione più comoda pur di mettere fine alla questione.

Le polizze auto più economiche

Polizza Auto
Voto
Calcola i Preventivi
Logo Genertel
Voto assicurazione 5
 Logo Conte
Voto assicurazione 4
 Logo Zurich
Voto assicurazione 4
 Logo Axa
Voto assicurazione 4

Ora, invece, i preventivi online offerti da tantissime compagnie di assicurazione hanno notevolmente migliorato le abitudini degli italiani in fatto di polizze assicurative: bastano pochi click per impostare le caratteristiche del proprio veicolo sul sito della singola compagnia di assicurazione per ottenere in pochi minuti un preventivo affidabile e completo e valutarlo sulla base delle proprie esigenze, analizzando con attenzione le condizioni offerte, le clausole e le proposte e magari ottenendo anche una copia del preventivo tramite mail per poterci ragionare con calma.

Sul web si risparmia

Ma non solo: il web fornisce un altro strumento ancora più comodo e veloce per confrontare in un colpo d’occhio i preventivi delle polizze auto più convenienti. Basta inserire alcune parole chiave nella barra di ricerca dei principali motori come Google, Yahoo e Bing per ottenere la lista di tutte le assicurazioni che operano su internet e trovare la compagnia assicuratrice che offre le migliori condizioni contrattuali: si tratta degli utilissimi comparatori dei prezzi delle assicurazioni, gli strumenti ideali per per cercare la polizza auto più economica.

Il meccanismo di funzionamento dei comparatori online è molto semplice ed è simile ai comparatori di prezzi per i biglietti aerei: se per acquistare un volo basta impostare alcuni parametri come la data di partenza e la destinazione, per ottenere un preventivo per le polizze auto più economiche bisogna inserire nel form alcuni dati che riguardano il veicolo e il suo proprietario: in questa maniera si otterrà il calcolo della polizza auto. In media, possiamo dire che chi stipula una polizza auto online risparmia mediamente sul 30% rispetto a chi ne stipula una attraverso il canale tradizionale dell’agenzia di assicurazione. Questo avviene perché le compagnie che offrono le polizze online sono in grado di abbattere tutti gli oneri e le spese di agenzia e di gestione, che ricadono inevitabilmente sul cliente e sul costo della sua polizza.

Alcuni trucchi per rendere la polizza auto più economica

Per risparmiare ulteriormente sull’assicurazione e trovare la polizza auto più economica, è possibile mettere in atto alcuni piccoli trucchi e strategie che possono agevolare il proprietario di una vettura al momento della stipula del contratto di assicurazione.

Innanzitutto bisogna tener presente che l’assicurazione auto può essere personalizzata, eliminando alcune clausole di cui effettivamente il cliente non ha bisogno, oppure specificando con attenzione alcuni dati che riguardano la zona di residenza, i chilometri percorsi, l’utilizzo dei veicolo (ad esempio chi assicura un veicolo utilizzato principalmente per scopi lavorativi paga di più perché ha più probabilità di incorrere in incidenti), l’età del conducente (quelli con meno di 26 anni fanno lievitare il prezzo del premio).

Al momento della stipula dell’assicurazione, poi, bisogna anche considerare con quali tempi e con quali modalità la compagnia assicurativa si occuperà di gestire il rimborso in caso di eventuale sinistro: alcune compagnie non risarciscono in denaro l’incidentato ma si offrono di far riparare il veicolo presso un’autofficina convenzionata (un’opzione che permette all’assicurato di risparmiare sul costo della polizza).

Un altro piccolo escamotage è non far intervenire la compagnia assicuratrice se il sinistro effettivamente è di poco conto: pagando il danno di tasca propria, se questo non è eccessivo, non si provoca un cambio della classe e quindi un aumento del premio.